CINEMA

Disagio, abusi e piccoli guerrieri. I bambini raccontati dai film in gara a Venezia72

Il Caso Spotlight film 2015 internettuale

600 articoli, 1000 casi di bambini vittime di abusi sessuali e psicologici, 70 i preti pedofili coinvolti. Sbarca sul Lido di Venezia Spotlight (Il Caso Spotlight) di Tom MacCarthy, con Michael Keaton, Mark Ruffalo e Stanley Tucci, film che porterà al cinema per BIM nel 2016 l’inchiesta del Boston Globe che fece scoppiare uno scandalo globale nel 2002 sull’omertà della Chiesa americana, valendo, al pool di giornalisti che si occuparono del caso, il Premio Pulitzer. La pellicola, presentata oggi fuori concorso alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, pare sia stata accolta con grande successo. Nel cast anche l’attrice Rachel McAdams.

Tra i film visti oggi anche la pellicola Looking for Grace, cercando Grace, della regista australiana Sue Brooks, unica donna in gara a Venezia72 insieme a Laurie Anderson. Il film parla di una ragazzina scappata di casa, e della sua anticonvenzionale famiglia di non-eroi che cerca di dare un senso alla propria vita. Protagonista della pellicola la giovane Odessa Young, attrice e modella australiana, che recita anche nel film The Daughter, pellicola che chiuderà le Giornate degli Autori.

Ed è ancora un altro ragazzino il protagonista di un’altra pellicola in concorso oggi: Beasts of No Nation narra infatti la storia di un ragazzino soldato, che si ritrova in una guerra tribale in Africa iniziata con l’uccisione di un uomo, ed immediate, in tempi di guerra come questi, sono state le analogie con l’ISIS. La pellicola è diretta da Cary Fukunaga ed è prodotta da Netflix.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...