ART NEWS

Gianni Croce, il fotografico che hai bisogno di conoscere

Mostre: gli scatti di Croce dal Ventennio al boom

Se i bianchi e neri non avessero un nome, probabilmente non avrebbero nemmeno tempo. È una narrazione straordinariamente moderna quella di Gianni Croce, fotografo attivo nella provincia emiliana nel ‘900, che ha saputo raccontare con maestria non soltanto la sua terra d’origine, ma l’epoca di un intero paese. Gianni Croce 1920 – 1960, è questo il titolo di una mostra che rende omaggio al maestro scomparso nel 1981, raccontando quarant’anni di storia, dalle manifestazioni ginniche degli anni ’20 ai ritratti, passando per le architetture e la ripresa economica, allestita a Piacenza, dove resterà fino al 29 maggio, nello spazio ex Enel. La rassegna prova a raccontare il percorso creativo e stilistico del fotografo italiano.

Croce è nato a Lodi nel 1896, Croce muove i primi passi con la fotografia liberty nello studio di Giuseppe Marchi, per poi aprire uno studio fotografico suo a Piacenza. Qui inizia anche la sua attività come pittore. Conosce artisti quali Bot, Ricchetti, Arrigoni, Cavaglieri.

Pur specializzandosi in ritratti, nelle sue foto Croce racconta una cronaca semplice, reale, diretta, incastonate in panorami urbani, catturando la società a lui contemporanea: dagli aristocratici agli umili.

Sono sette le sezioni del percorso di visita, per altrettante macro-tematiche delle sue immagini. A cominciare dall’architettura, vista come suggestione di stati d’animo, impressioni, atmosfere.

Di grande interesse sono le sezioni dedicate al Sabato Fascista, la città invisibile, senza figure umane, ma in puro contrasto di luce e ombra.

La mostra è in collaborazione con il Museo per la Fotografia e la Comunicazione visiva di Piacenza, ed è stata curata da Donatella Ferrari, Roberto Dassoni, che ha realizzato anche un documentario sull’artista in visione nell’esposizione, e Maurizio Cavalloni, che hanno selezionato i materiali più significativi del maestro per una cronaca fotografica lunga quasi mezzo secolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...