MUSICA

Meghan Trainor non è più la stessa: completamente diversa per il disco “Thank you”

Meghan-Trainor-Thank-You-2016 - internettualeAppena un paio d’anni fa Meghan Trainor cantava le gioie dell’essere morbida nella sua hit All about that bass, con un coloratissimo videoclip che ci ha fatto sorridere e accompagnato tutta l’estate. Ma, a due anni dall’album di debutto Title, poco o nulla resta della biondina rotondetta se non la voglia di bissare il successo del suo esordio discografico. La cantante americana infatti è ritornata con l’album Thank You, e lo fa presentando una nuova immagine: visibilmente più magra, rossa e persino sexy, come dimostrano i videoclip dei primi singoli estratti. Il disco infatti è già stato anticipato in questi mesi dal singolo NO, che ha debuttato alla numero 11 della Billboard Chart americana, segnando il più alto esordio nelle rotazioni radiofoniche dai tempi di Born this way di Lady Gaga, ben cinque anni fa.

Un sound aggressivo, a metà tra dance e pop, che richiama nel tema il “girl power” delle girl band anni ’90, inneggiando a donne indipendenti che sanno dire anche di NO, temi energici che ritroviamo anche in Woman Up.

Sono dodici i brani che compongono l’edizione standard di questo nuovo lavoro, che diventano quindici nella versione Deluxe, in cui ritroviamo una Trainor completamente rinnovata nell’aspetto e nel sound, ma con la stessa voglia di divertire e, forse questa volta, anche stupire i propri fan. Lo si percepisce nel pezzo Me too, secondo singolo estratto in cui sono forti le influenze elettroniche che si fondono al suo stile un po’ vintage anni ’60, lo dimostra il pezzo Mom, in cui la cantante non disdegna di duettare con sua madre Kelli Trainor, lanciato come pre-order a ridosso della Festa della Mamma, o Dance like yo daddy.

Tra i pezzi migliori Kindly Calm me Down, ballad in cui la voce della Trainor è accompagnata solo dal piano, o la tenera Just friend to you.

Sorprende invece Champagne Problems, brano dance che occhieggia ai suoni dell’est, come nuova moda musicale impone.

Thank You è la perfetta sintesi tra la Meghan del passato, o meglio del debutto, o l’artista matura in cui si sta trasformando, azzardando, ma senza rinnegare le proprie origini, e con un’immagine e un sound che sapranno conquistare il suo pubblico e non solo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...