CINEMA

The Young Pope, Papa scaltro e ingenuo di Sorrentino da venerdì 21 su Sky Atlantic

the-young-pope-sorrentino-jude-law-2016-interno-internettualeArriva su Sky Atlantic The Young Pope, il giovane papa, serie evento, presentata in anteprima allo scorso Festival di Venezia, che vede dietro la macchina da presa il regista premio Oscar Paolo Sorrentino, che, dopo film quali La Grande Bellezza e l’acclamato La Giovinezza, debutta ora nella lunga serialità.

Ad interpretare Lenny Belardo, primo immaginario papa americano, il due volte nominato all’Oscar Jude Law, che si cala perfettamente nei panni di quello che si preannuncia un controverso pontefice destinato a far discutere. Punto di contatto tra l’umanità e Dio, Papa Belardo è la perfetta sintesi di santità e peccato: scaltro e ingenuo, ironico e pedante, antico e modernissimo, dubbioso e risoluto.

A rivelarlo, sin dalle prime immagini, è il nome del pontefice, Pio XIII, omaggiothe-young-pope-diane-keaton-suor-mary-internettuale ai grandi papi reazionari della storia del Vaticano, in un’elezione che sa più di mossa mediatica che di suffragio divino: «Un uomo che si richiama al passato e nega il futuro – spiega Sorrentino – un Papa immaginario e inverosimile è poi diventato il personaggio di un film e – parlando con gli esperti – persino una concreta possibilità all’orizzonte. Dopo Bergoglio, il Papa del dialogo, nulla esclude che in futuro, anche per discontinuità con il predecessore, arrivi un Pontefice meno illuminato e progressista dell’attuale».

Nel cast di questa attesissima serie televisiva anche il premio Oscar Diane Keaton e Silvio Orlando nei panni, rispettivamente, di Suor Mary e il Cardinal Voiello.
Due personaggi chiave che ruotano intorno alla vita di Belardo. A cominciare da Suor Mary, una figura quasi materna per questo moderno Pio XIII. Donna di grande intelligenza e ancora molto bella, che accoglie il giovane pontefice nell’orfanotrofio quando, ancora bambino, fu abbandonato dai genitori. Suor Mary è al contempo anche un’ispirazione per Belardo-bambino che cresce in quei principi religiosi che lo porteranno a diventare l’uomo che è.

the-young-pope-silvio-orlando-voiello-internettualeSilvio Orlando è probabilmente quella figura partenopea che ritorna nella filmografia di Sorrentino: da La Grande Bellezza ai tanti altri film con Toni Servillo, incarna la napoletanità delle sue origini tanto care al regista. Il Cardinal Voiello è il Segretario di Stato. Conosce tutte le stanze e i segreti della Santa Sede, descritto dalla stampa come l’uomo che sta dietro le quinte.

Devoto alla squadra del Napoli quasi quanto quel Dio che serve. Più che un uomo di Chiesa, il Cardinale Voiello rappresenta quell’uomo politico in abito talare, che avrebbe potuto ambire al soglio pontificio, ma dà il meglio di sé muovendosi all’ombra di San Pietro.

the-young-pope-paolo-sorrentino-internettuale«All’epoca de La Grande Bellezza – spiega Paolo Sorrentino – discutendo con i produttori di The Young Pope di un’ipotesi di lavoro futura, ragionammo sulla possibilità di fare un film su Padre Pio partendo dal libro di Sergio Luzzatto. Nonostante la storia fosse interessante e il valore del volume indiscutibile, ci rendemmo conto che avremmo riproposto – pur da un’angolazione diversa – un tema già dipanato in modo esaustivo da molti altri registi. L’idea di una serie televisiva sul Papa, su un Papa diverso da tutti gli altri, ci venne qualche mese dopo».

Una grande epopea in dieci episodi che a partire da venerdì 21 ottobre su Sky Atlantic HD e Sky Cinema 1 terrà gli spettatori della piattaforma a pagamento incollati allo schermo, e se ci si chiede se era proprio necessario un film sul Vaticano, Sorrentino risponde: «Come dice nel film il Cardinal Caltanissetta, uno dei più anziani dell’intero Concistoro, Toni Bertorelli, il problema non è tanto credere in Dio e domandarsi se esista o meno, né ricevere risposta a un dilemma inestricabile, ciò che è veramente interessante, anche nel dubbio, è la sua imprescindibile necessità».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...