CINEMA

La Cena (delle occasioni perdute) di Natale di Luca Bianchini

Dopo il successo di Io che Amo solo Te, film tratto dall’omonimo romanzo di Luca Bianchini, arriva al cinema La Cena di Natale, appendice natalizia più che seguito vero e proprio, tratto anch’esso da un racconto dello scrittore pugliese che qui firma anche la sceneggiatura.

Riconfermato il cast che da Riccardo Scamarcio a Laura Chiatti passando per Maria Pia Calzone e Michele Placido si ricalano nel ruolo di Damiano, Chiara, Ninella e Don Mimì nella ridente cittadina di Polignano a Mare.

Surreale la trama: Matilde (interpretata ancora da Antonella Attili) riceve in dono un costosissimo smeraldo dal marito (Placido) e per festeggiare decide di organizzare una cena della Vigilia con tutta la famiglia, inclusa la storica rivale in amore nonché sua consuocera, Ninella (Maria Pia Calzone). Ad animare i preparativi per l’evento le tresche di Damiano (Scamarcio) cui sta stretta la vita coniugale con Chiara (la Chiatti) incinta di otto mesi.

Dietro la macchina da presa il regista della prima pellicola, Marco Ponti, che questa volta sembra dirigere una commedia un po’ stanca, la cui narrazione è intervallata soltanto da pochi momenti davvero esilaranti. Sì, perché il film non sa bene dove andare a incanalarsi, se nel dramma vero e proprio o nella commedia all’italiana tradizionale, trasformandosi in un ibrido dramedy in cui dramma e commedia non sono bene amalgamati.

la-cena-di-natale-film-2016-luca-bianchini-cast-internettualePoco più di un cameo quello di Veronica Pivetti, la cui effervescente zia Pina, oriunda pugliese naturalizzata milanese, è stato il vero personaggio rivelazione di una pellicola cui manca qualcosa, e anche dopo la parola “fine” si continua ad avere la sensazione di un film a cui il montaggio finale ha tagliato qualche parte importante.

Colonna sonora di questa seconda avventura cinematografica è questa volta Emma Marrone, che presta la sua Quando le canzoni finiranno tratta dal suo ultimo album, Adesso, e se nel primo film c’era un cameo della stessa Alessandra Amoroso che cantava il classico di Sergio Endrigo, Io che amo solo te, qui non poteva mancare la voce originale dello stesso cantautore che accompagna il breve scambio di sguardi di due amanti.

Bianchini ha un po’ snaturato i suoi personaggi esasperandone paranoie e vezzi, e ne ha fatto quasi personaggi caricaturali che non hanno un reale feeling con lo spettatore che assiste ad una tragicomica cena di Natale, che sa più di cena di un’occasione perduta.

La Cena di Natale, Luca Bianchini, cast, riccardo scamarcio, laura chiatti, michele placido, Maria Pia Calzone, Veronica Pivetti, attori, libro, film, cinema, 2016, uscita, recensione, vevo, video, trailer, youtube

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...