ART NEWS

Ritrovato a Casablanca un dipinto del Guercino, rubato in Italia nel 2014

Potrebbe presto ritornare a casa la Madonna coi santi Giovanni Evangelista e Gregorio Taumaturgo di Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino del 1639. Rubata in Italia nel 2014 dalla Chiesa di San Vincenzo a Modena, è stata ritrovata a Casablanca, in Marocco, dalla polizia giudiziaria locale.

A darne notizia è il sito lesiteinfo.com.

L'olio su tela del Guercino "Madonna coi santi Giovanni Evangelista e Gregorio Taumaturgo', datato 1639, in un'immagine tratta dal Web. Il furto notturno del dipinto, dal valore inestimabile, è stato scoperto alle 13 nella chiesa di San Vincenzo in corso Canalgrande a Modena. Era stata esposta fino a pochi giorni fa alla reggia di Venaria Reale di Torino. Il furto del quadro del Guercino dalla chiesa di San Vincenzo a Modena è certamente il più grave subito dal patrimonio artistico diocesano e cittadino negli ultimi decenni. ANSA - WEB +++EDITORIAL USE ONLY +++ NO SALES +++
“Madonna coi santi Giovanni Evangelista e Gregorio Taumaturgo”, 1639 olio su tela, Guercino

A dispetto delle sue notevoli dimensioni, 293 cm per 185 circa, il dipinto è stato portato in Africa, dove sarebbe rimasto finora, portato da tre ricettatori marocchini, uno dei quali avrebbe vissuto a lungo nel nostro paese. Come si legge dal sito francese, i tre avrebbero tentato di rivendere l’opera ad un imprenditore marocchino per 10.000.000 di dirham marocchini, quasi un milione di euro. Riconosciuto il valore dell’opera e la sua importanza, l’imprenditore ha subito denunciato i malviventi, che sono poi stati colti in flagranza di reato.

L’allarme dell’avvenuto furto modenese era stato immediatamente diramato in tutto il mondo, con la speranza di ritrovare quello che da molti è considerato uno dei capolavori dell’arte italiana. Oggi quella speranza ha trovato risposta nella città di Rabat.

Grandissima la sorpresa al ritrovamento della tela in un quartiere popolare della capitale del Marocco, dove probabilmente è stato nascosto per tutto questo tempo.

Sono in corso dunque le procedure di restituzione del dipinto da parte delle autorità marocchine all’Italia, grazie alla collaborazione dell’Ambasciata Italiana in Marocco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...