ART NEWS

Visita virtuale alla Galleria Borbonica di Napoli

Quando si parla della Napoli sotterranea, molti immaginano il noto accesso in Via dei Tribunali a due passi da Piazza San Gaetano. Se questo sito è stato il primo ad offrire la possibilità di visitare le viscere della città, di certo negli anni non è stato l’unico, né può definirsi “l’originale”, considerando che si tratta di una parte di storia che accomuna a grandi linee tutto il sottosuolo del capoluogo partenopeo.

Tra gli accessi sotterranei più belli e suggestivi c’è infatti la Galleria Borbonica. Alle spalle di Piazza del Plebiscito a Napoli, offre la possibilità di percorrere un tratto che arriva fino al cuore della nota piazza napoletana.

L’ho scoperta soltanto qualche anno fa. Ne avevo sentito parlare, conoscevo già gli interessanti progetti di moda e teatrali che da qualche anno animano luogo, ma mi sono spinto soltanto a discendervi dopo aver visto la bellissima puntata di Ulisse che Alberto Angela ha in parte dedicato a questo sito, e al percorso che include addirittura una falda acquifera.

La novità che riguarda oggi la Galleria Borbonica è che sarà visitabile anche dal web. Un progetto che, grazie alla tecnologia 3D Voyager, ha ricreato un tour virtuale. Un lavoro durato circa due anni che ha visto l’impiego di oltre 24.000 fotografie, e che rende visitabile il tunnel attraverso smartphone, PC e tablet.

Il costo per fare tutto questo è di 3€, con i quali il visitatore (virtuale) acquista un ticket che gli darà un accesso di 7 giorni per percorrere cunicoli, gallerie e vasche sotterranee.

Una certosina ricostruzione tridimensionale che include un’audio guida che accompagnerà il visitatore, munito virtualmente di una torcia, nella visita di un sito che si vuole far conoscere in tutto il mondo.

Se volete farvi un’idea di ciò che la rete potrà offrire, ecco un video con la presentazione del progetto:

Annunci
LIFESTYLE

Discesa negli inferi con Ulisse alla Galleria Borbonica di Napoli

La Galleria Borbonica è uno dei siti sotterranei della città di Napoli più visitati. La sua storia, che accomuna un po’ tutto il sottosuolo della città, è anche la vivida fotografia di un’epoca, del cambiamento storico e sociale della città: dalla colonizzazione greca, che la scelse come residenza per quella “seconda Grecia”, che gli storici definirono Magna, ai rifugi antiaerei della seconda Guerra Mondiale nella metà del ‘900.

A due passi da Piazza del Plebiscito a Napoli, in un vicolo, uno dei tanti che confinano con gli storici quartieri partenopei, c’è tutto un mondo che si nasconde, a metà tra luogo sotterraneo e mondo parallelo, dove i napoletani negli anni ’40 hanno vissuto una vita altra, prigionieri di un limbo nel ventre della città, dove si attendeva la sorte in un posto di fortuna o la liberazione.

Acquedotto greco-romano, passaggio segreto di Ferdinando II di Borbone (mai finito), rifugio antiaereo. Un percorso che si compone delle tappe salienti della storia di Napoli, che continua a vivere di vita propria anche quando la guerra sarà terminata, diventando un deposito di motociclette e di auto sequestrate, che hanno trascorso in questi cunicoli il resto dei propri giorni.

Sabato 28 e domenica 29 maggio sarà possibile (ri)scoprire la Galleria Borbonica di Napoli in occasione dello spettacolo a cura della compagnia teatrale Il Demiurgo, che mette in scena Ulisse: il viaggio nell’Ade, piece tratta dal poema omerico l’Odissea.

Tale spettacolo, generalmente alle Grotte di Pertosa-Auletta, è in programma eccezionalmente a Napoli per un solo fine settimana. Una rilettura moderna che fa di Ulisse un eroe contemporaneo il cui viaggio diventa un percorso introspettivo per affrontare il proprio passato, gli spettri che lo abitano e la sua storia, tra ambizioni e aspirazioni per il futuro e i tormenti di non riuscire a farcela.

Della durata di un’ora e mezza circa, lo spettacolo prevede due repliche al giorno, con un primo ingresso alle 19.30 e il secondo alle 21.00.

Ulisse viaggio nell'Ade Galleria Borbonica Napoli - internettuale

Per maggiori informazioni:

Prezzo intero biglietto € 15,00

I bambini fino a 6 anni entrano gratis.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

Tel. 331.31.26.215 – 392.35.01.780

mail info.demiurgo@gmail.com

ART NEWS

Una serata di “Arte e Moda” alla Galleria Borbonica di Napoli

La Galleria Borbonica è uno degli accessi al sottosuolo di Napoli più noti. Sita a ridosso di Piazza del Plebiscito, è un di un percorso sotterraneo, che originariamente aveva la funzione di passaggio commissionato da Re Ferdinando II di Borbone all’architetto Errico Alvino per collegare il Palazzo Reale alla odierna area di Piazza Vittoria, e mettersi così in salvo in caso di attacchi.

Negli anni della Seconda Guerra Mondiale la Galleria si è trasformata in un rifugio antiaereo, dove i cittadini trovarono riparo e salvezza durante i violenti bombardamenti che devastarono la città.

Tanti i rinvenimenti al suo interno, che oggi fanno parte del percorso di visita, e della storia della stessa città di Napoli: dalle auto d’epoca ai motorini, passando per opere d’arte contemporanea fatte da artisti per testimoniare la bruttezza della guerra.

Domenica 17 aprile, dalle ore 19.30, questo già suggestivo scenario si trasformerà in teatro d’eccezione per l’evento Arte e Moda prendono forma, giunto all’ottava edizione. L’evento, da un’idea di Ludovico Lieto e Visivo Comunicazione, fonde sapientemente performance artistiche e quadri moda, che accompagnano il visitatore nell’affascinante scoperta della Napoli “di sotto”.

Sono tante le case di moda di prestigio che presenteranno le proprie collezioni attraverso défilé e shooting fotografici dal vivo, che saranno accompagnati da momenti di musica live e performance, enfatizzando la stretta connessione tra la moda e l’arte.

In occasione della rassegna sarà inaugurata quest’anno La Via delle Memorie, un suggestivo percorso eccezionalmente illuminato da luci colorate e effetti speciali.

Il tema dell’acqua, caratteristica del percorso sotterraneo della Borbonica e di questa Aqua Edition, troverà la sua rappresentazione nella collettiva d’arte contemporanea, a cura di Valeria Viscione, che sarà allestita per il corso della serata. Saranno tante le esecuzioni dal vivo che permetteranno di assistere al processo creativo di un’opera e mettere i visitatori a stretto contatto con gli artisti.

Per maggiori informazioni:

www.visivocomunicazione.com

info@visivocomunicazione.com